Schede Anno Pastorale 2018-2019

Cari Educatori,

il libro di Giona scandirà i passi di questo nuovo anno per accompagnare i ragazzi che il Signoreci affida a “diventare grandi” nell’Amore. Ascolteremo una Parola che ci chiama là dove non saremmo mai voluti andare, volteremo le spalle alla meta e fuggiremo lontano fino a prendere il largo e ritrovarci in mezzo alla tempesta per essere gettati in fondo al mare. Dopo tre giorni e tre notti saremo restituiti alla terra per annunciare a Ninive la conversione e finire ancora una volta tra mortiti sotto il ricino e il sole cocente dei nostri pensieri che non riescono a sciogliersi nella grande misericordia di Dio Padre.

Questo scritto profetico è un racconto sapienziale vivace ed attraente che in poche pagine cirivela il cuore stesso di Dio che innanzi alle nostre fughe, alle paure e alle ribellioni non molla mai la presa e ci viene a cercare. Giona infatti innanzi alla chiamata di Dio scappa, corre, naviga, si nasconde, ma viene inseguito e trovato dall’amore. Tante volte la vita ci rimanda a sbattere su quello che non abbiamo risolto, finché non troviamo il bandolo della matassa, finché non ci affidiamo e accettiamo che il suo Amore possa abbracciarci, trasfigurando anche il dolore, una ferita, tutto ciò che appare senza senso. Talvolta Dio ci fa cadere in testa proprio quello che ci fa male e che cerchiamo di allontanare perché desidera estrarre il meglio mentre siamo adagiati nella mediocrità e rinchiusi nei nostri schemi. Quello che ai nostri occhi appare un disastro, una disgrazia può divenire il punto di partenza. Attraverso la vicenda così umana del profeta, il suo burrascoso percorso di conversione possiamo leggere l’infaticabile e paziente azione di Dio che tesse i fili di ogni storia. L’invito ad “alzarsi ed andare” diventa allora l’antidoto più sicuro contro l’egoismo, il ripiegamento su di sé, l’autoreferenzialità e la pigrizia per vivere un passaggio fondamentale: dal vivere per sé stessi, aggrappati ai propri progetti volendo conservare, proteggere e salvare la propria vita al perderla per gli altri affidandosi senza calcolo e misura nelle braccia del Padre.

E tu, ripercorrendo le orme di Giona, accetterai di riscrivere la tua storia insieme a Dio?